Incontro sopra un palco

“Amare”

Donna, fanciulla,
puttana, genitrice,
amante, ladra,
mi osservi dietro l’ombra del pino
con occhi gelati
e braccia chiuse.
Sei distante
tante latitudini
ed io invano ti cerco.
Con le forze che mi mancano
allungo il piede,
sprofondo nel lago di foglie
di questo autunno precoce.

Donna, anziana,
ubriaca, troia,
amica, traditrice,
ti allontani con gli echi
della tua voce soave,
tocchi gli angoli della mia cornice
e con le tue sillabe mi strappi le dita
e le dai in pasto alle ceneri,
mi uccidi.

Donna, guerriera,
assassina, incubatrice,
gelosa, padrona,
con l’assenza del tuo corpo sul mio braccio
lasci che io cada nell’abisso
dei punti finali,
io taccio con le mani
e divento sordo
con le mie grida.
Distanze che separano due muri
e un corpo dilaniato.

Donna, bambina,
ragazzina, guerrigliera,
sognatrice, donzella,
ti perdo nel corso della vita,
mentre amo la mia morte
sulle tue labbra.

 

Neftali Basoalto

Annunci

5 risposte a “Incontro sopra un palco

  1. bellissima, davvero, la trovo piena, intensa .. complimenti
    Antonia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: