Ella – Città – Amore

“Amare, utopia dei miei sensi”

 

Sentiero alternativo alla morte,
camminare lungo il viale principale
osservandoti dalla distanza
di quei due centimetri
che ci separano.

Tu sei lì,
a un soffio di distacco
a uno sguardo dalla morte.

Insieme nella distanza
ci avviamo verso la tua dimora.

Tu sorridi al mondo,
io mi perdo nelle righe
che scrivo tra i nostri dialoghi.

Non posso amarti,
perché il fardello
che porto nella schiena,
è troppo pesante
per condividerlo con te,
perché strapparti alla vita
e negarti il volo della libertà
mi ucciderebbe tre volte.

Ora che siamo davanti alla tua porta
e devo dirti addio,
mentre la sera cade sulle mie spalle,
mi rendo conto
che ti perdo un’altra volta.

Percorso alternativo alla morte.

Un Bacio non pervenuto.

 

Neftali Basoalto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: