Ella – Autunno – Silenzio

“Eyes”

I tuoi occhi,
un campo verde
dove perdo l’orizzonte,
crateri dove
gli echi si estinguono
e le parole diventano mute,
non servono spasmi particolari
per viverci dentro,
mi basta rimanere seduto
di fronte a te
per cogliere la distanza
del tuo sguardo
e perdere la ragione
con ogni sfumatura riflessa
sulle tue pupille.

I tuoi occhi,
patria senza confini,
nome senza sillabe,
rosa senza sostantivo,
un eterno secondo
di un orologio rotto,
minuti distanti
dalla carne,
assenza di limiti
nelle dita.

I tuoi occhi,
semplice sentiero
in una città dimenticata,
corazza di vita e
folle viaggio in un piazza.

I tuoi occhi
– soltanto –
i tuoi occhi.

 

Neftali Basoalto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: