Ella – Congedo – Mutilazione

” Úrsula”

Nell’anonimato esistenziale
di un’ assenza prolungata,
si nasconde silente
la vacuità delle mie mani,
che si deposita
sulla memoria distante
– mutilamento –

Esangue
rimane il mio odio,
senza lettere danzo coi fogli
e con virgole sulla schiena
– come pugnali acerbi –
avanzo
sul corridoio nudo
del presente.

Rimembro i momenti cessati
con un sorriso spento,
lascio morire la Luna
in un mare di parole
e lunghi silenzi.
 
Addio inoltrato.


Neftali Basoalto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: