Fotografia – Venerdì – Canto

“Ritratto Urbano”

Silenzio
o parole di circostanza.
Clacson
o sirene spiegate.
Urla
o il rumore di uno sparo.
– Contorni –

Due sguardi si incontrano;
non vi sono parole che non sappiano scandire,
i limiti dei secondi vengono infranti
dalla luce di quegli occhi,
dalle linee che legano le quattro pupille.
Seduti a due gomiti di distanza
si incontrano a metà strada,
tra un bacio e una carezza,
tra il sesso e un orgasmo.

Due sguardi si toccano;
amanti senza tempo,
sregolatezza scandita da ogni centimetro dei loro corpi,
si mischiano le dita
le ombre
le utopie.
Persi nell’orizzonte di un bar
attendono patologicamente
di abbandonarsi tra le rive di un letto
amandosi sino all’oblio.

Gennaio
o freddo invernale.
Autobus
o folla di gente.
Violini
o la voce rotte di una madre.
– Mani –

 

Neftali Basoalto

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: