Notte – Insonnia – Canto

“Poesia d’Amore”

Ululo il tuo nome
alla notte piena
di rughe e ombre.
La mia bocca si empie
di rosa e melograno.
L’orologio pazzo
scandisce ore morte,
il tuo nome risuona
più lontano che mai,
si confonde persino con le stelle
e si mischia con l’urlo del temporale ,
il bianco della neve grava su di me
non è il candore della tua pelle
ma solo il gelo che si posa
sulla tua assenza.
Tu dormi in me
– sordamente –
Questo è il mio cammino.

Vagabondo.

 

Neftali Basoalto

Annunci

2 risposte a “Notte – Insonnia – Canto

  1. Devo dire Neftali che tu scrivi proprio BENE! Sia che le poesie siano ermetiche-sintetiche sia quando, come in questa, le parole lasciano più spazio all’immaginazione del lettore. Le tue immagini sono calzate, bellissime, mai fuori posto e mi ci trovo tanto nelle tue poesie… “Se riuscirò ad aprire un angolo nel cuore di un uomo, per lui non sarò vissuto invano” (chi è che lo scriveva? Tagore? Gibran? Non ricordo bene…Ecco, le tue poesie, toccano sempre il mio cuore, specie quelle più sofferte, dove c’è pathos…

    • Ti ringrazio molto per le tue parole e per quelle di Gibran, sono molto felice che le mie poesie riescano a toccarti il cuore…è una cosa che mi riempie di gioia…
      Ti ringrazio veramente per le tue considerazioni.
      Un caro abbraccio, Neftali!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: